Bordeaux, porta díingresso verso il grande sud-ovest

Bordeaux è ora la capitale della più grande regione della Francia, dotata di un eccezionale patrimonio naturale, architettonico e culturale. Dal Poitou ai Pirenei, c’è qualcosa per tutti!

Leggere l’articolo

A volo di gabbiano, c’è l’estuario della Gironda, un mondo unico e affascinante, da scoprire in auto o più esotico, in una crociera fluviale da Bordeaux.

A un’ora di distanza, Arcachon e il suo bacino: resort Belle Epoque e ville riconosciute come di maggior pregio, duna di Pyla, piccoli porti di ostriche e Cap-Ferret. Avete voglia di oceano in movimento, grandi spazi, spiagge a perdita d’occhio, pini profumati? Direzione la costa - Médoc Atlantique, le spiagge lacustri e oceaniche di Lacanau, Soulac, Montalivet e la foresta delle Landes, la più grande d’Europa.

A 1 ora e 30 a nord di Bordeaux, la Charente rivela le sue famose case di Cognac. Di fronte all’estuario della Gironda, Royan, città d’arte e storia. Al largo, il faro di Cordouan è visitato al ritmo delle maree.

A 2 ore: il vecchio porto di La Rochelle, il suo Acquario, uno dei più grandi d’Europa. Al largo della costa, evasione nella natura tra terra e mare sulle isole di Ré, d’Aix, Madame e d’Oléron.

A 2 e mezza: tornando verso Poitiers, la Valle delle Scimmie ospita più di 450 scimmie in totale libertà. Ancora pochi chilometri ed ecco il Futuroscope.

A metà strada tra Poitiers e Bordeaux, ecco Angoulême, capitale del fumetto e le sue facciate, protagoniste con i loro disegni e vignette di ogni genere.

Rotta verso est per tuffarsi in una terra di delizie, il Périgord: fieri castelli, mercati gastronomici di Sarlat e Périgueux, vini di Bergerac e il Centro Internazionale di Arte Parietal che ospita una replica della grotta di Lascaux. A Limoges, il Museo Nazionale Adrien Débouché presenta macchine e strumenti legatiall’arte della porcellana che hanno reso famosa la città. A un’ora e mezza più a est, Aubusson ospita la Cité Internationale de la tapisserie dall’estate 2016.

A sud, cambio di scenario garantito nei Paesi Baschi, con villaggi, senso di festa, Biarritz e i suoi punti per la pratica del surf, Saint-Jean-de-Luz e il suo porto. Nella città di Sare, a 10 km da Saint-Jean-de-Luz, il piccolo treno della Rhune; un vero treno che porta i visitatori a 905 metri sul livello del mare. Più nell’entroterra Béarn, la patria di Enrico IV, rivela Pau e il suo fascino britannico oltre a vallate preservate, regno di escursioni e stazioni sciistiche.