BORDEAUX, TRA EREDITÀ STORICA E PATRIMONIO MODERNO

Bordeaux, più vasto conglomerato urbano al mondo riconosciuto dall’Unesco, dispone di un patrimonio eccezionale.

Leggere l’articolo

Il centro si visita a piedi, in tram o in bicicletta. Come filo conduttore, la Garonna.

A nord, il quartiere dei Chartrons, antica base dei mercanti di vino, è diventato il quartiere dei mercatini, degli antiquari e delle boutique di design. Dietro i platani dell’ampia piazza dei Quinconces, si trova il quartiere dei Grands Hommes. È chiamato anche il «Triangolo» per le sue boutique di lusso, i suoi palazzi privati ed il maestoso Grand Théâtre. Il quartiere Saint- Pierre è il paradiso dei buongustai, con i suoi ristoranti sulle piazze e nelle stradine pedonali.

La piazza della Borsa e le sue maestose facciate del XVIII secolo si offrono ai turisti venuti a fare «LA» foto ricordo di Bordeaux. Lo Specchio d’acqua di fronte, il più grande al mondo, meraviglia col suo spettacolo di nebbia.

Ad un tiro di sasso ecco Pey Berland, ricca di tre monumenti iscritti all’UNESCO: la torre con lo stesso nome, punto panoramico sulla Città, la Cattedrale di Saint-André ed il palazzo Rohan, attuale Municipio. A sud, la porta Cailhau e la Grande Campana annunciano il quartiere cosmopolita di Saint-Michel.

Infine, un viaggio sulla Riva Destra, tramite il ponte di pietra: verdeggiante, come il Giardino Botanico ed le aiuole che si estendono sui moli, offre una veduta incomparabile del Porto della Luna e delle facciate del patrimonio.

Bordeaux adora anche l’architettura contemporanea, ne testimoniano il ponte Jacques Chaban-Demas, La Cité du Vin, lo stadio Matmut Atlantique, Arkéa Arena, la MECA, vengono ad arricchire il patrimonio moderno accanto al Tribunal de Grande Instance, l’Hotel Seekoo, il castello di Les Carmes Haut-Brion ..