La Cité du Vin, un totem per Bordeaux

A volte definito come il faro dell’enoturismo di Bordeaux o il totem di Bordeaux, La Cité du Vin è la tappa da non mancare durante un soggiorno in città. National Geographic la colloca al 7° posto tra i migliori musei del mondo!

Leggere l’articolo

Spesso soprannominata il Faro dell’enoturismo bordolese, La Cité du Vin è un luogo unico, sia per la sua architettura spettacolare che per la sua offerta culturale, che svela tutte le ricchezze e la diversità viticole mondiali. Nell’estate del 2018, il monumento ha accolto il suo milionesimo visitatore!

Inaugurata a maggio 2016, La Cité du Vin è stata realizzata dall’agenzia XTU e ospita un’offerta culturale unica al mondo. Al centro dell’esperienza: la mostra permanente e i suoi 19 moduli tematici portano i visitatori alla scoperta delle civiltà del vino. La scoperta si conclude con una degustazione di vini all’8° piano. Per andare oltre nell’apprendimento, vengono proposti tre spazi di degustazione incluso uno spazio multisensoriale immersivo e laboratori didattici per il pubblico giovane.

La cultura è al centro dell’offerta

Sono qui proposte due mostre: la prima tratta una tematica particolare legata all’universo del vino e delle sue civiltà (vedere approfondimento), la seconda evidenzia un “Vigneto ospite” (regione o Paese). Quest’anno, l’Argentina sarà il protagonista.

Al dispositivo sono aggiunti tre siti di restauro tra cui una panoramica, Le 7, un concept store di 250 m2, una cantina con oltre 14.000 bottiglie, una sala lettura, aree di accoglienza

Orari di apertura 2019

Fino al 5 aprile: 10 - 18 tutti i giorni tranne il lunedì 7, 14, 21 e 28 gennaio

Dal 6 aprile al 1er septembre: 10 - 19 tutti i giorni

Dal 2 settembre al 5 gennaio 2020: Dal lunedì al venerdì escluse le vacanze scolastiche: 10 - 18

Fine di settimana, giorni festivi e vacanze scolastiche: 10 - 19

Biglietti: 20€

www.laciteduvin.com/en