Una metropoli sostenibile

Il 53% dei viaggiatori europei è attento al proprio impatto ambientale (fonte Amadeus/Opinium); Bordeaux mira quindi a riunire tutti i professionisti del turismo in un approccio eco-responsabile per affermarsi come destinazione internazionale responsabile.

Leggere l’articolo

Bordeaux, destinazione pilota

Come annunciato al G7 tenutosi a Biarritz nell’agosto 2019, Bordeaux Métropole ed il suo Ufficio per il turismo ed i congressi sono piloti nell’istituzione di una certificazione ISO 20121 «Destinazione Internazionale Responsabile», con un gruppo ristretto di destinazioni francesi. Quest’iniziativa, la prima nel mondo, implica che ogni destinazione si impegni ad implementare regolarmente misure concrete su grandi orientamenti strategici comuni.

L’ufficio turistico e Bordeaux Métropole organizzeranno diversi gruppi di lavoro composti da stakeholder chiave del turismo (istituzioni, alberghi, ristoranti, agenzie per l’ospitalità...).

Anche il turismo d’affari è coinvolto

In linea con questi impegni, il Bordeaux Convention Bureau (ufficio dedicato al turismo d’affari, integrato all’ufficio turistico) partecipa per la prima volta al Global Destination Sustainability Index. Il GDS-Index è il principale programma di analisi comparative, che riunisce 50 città in tutto il mondo, con l’obiettivo di sostenerle nelle loro strategie eco-responsabili in materia di eventi.

Bordeaux vuole essere la forza trainante di queste transizioni sostenibili, collaborando con tutti gli stakeholder locali. La creazione di sinergie nell’organizzazione di eventi permetterà d’offrire una ristorazione locale, responsabile e rigenerativa, di ridurre gli sprechi e ottimizzarne il riciclaggio, o d’aprire opportunità a persone con difficoltà d’accesso all’impiego.

Gli impegni

7 impegni per il turismo sostenibile comune alle 9 destinazioni:

  1. Implementare una Governance aperta e trasparente
  2. Migliorare la mobilità attiva
  3. Lottare contro gli sprechi
  4. Promuovere l’inclusione grazie al turismo
  5. Valorizzare e proteggere l’economia ed il patrimonio della destinazione
  6. Orientare i flussi finanziari del turismo verso un’innovazione sostenibile
  7. Coinvolgere visitatori, professionisti ed organizzatori di eventi in dinamiche sostenibili